Ri – Partenza

Tutte le informazioni necessarie per ripartire in sicurezza.

Riunioni, servizio, celebrazioni, incontri….

La pattuglia BOERI ci aiuterà nella Fase 2 per la ripartenza!

Ecco una lista di domande o situazioni per capire meglio come comportarsi durante campi estivi ed attività, con le risposte della Pattuglia Boeri!

 FAQ – COVID tabella_aggiornata

Modelli di autocertificazione aggiornati al DPCM 18.10.20: uno da utilizzare nel caso in cui nessuno dei capi dello staff operi nel settore sanitario; l’altro da utilizzare nel caso in cui uno o più capi dello staff operi nel settore sanitario.

autocertificazione aggiornata nel caso in cui i capi dello Staff non operino nel settore sanitario

autocertificazione aggiornata nel caso in cui uno o più capi dello Staff operino nel settore sanitario

FAQ: tutte le risposte alle vostre domande

Si possono fare riunioni di Co.Ca. e Staff?

Le riunioni tra adulti si possono fare:

  • al chiuso indossando la mascherina
  • all’aperto ad una distanza minima di 1.80 mt. Se questa distanza non può essere garantita, allora si deve indossare la mascherina

–> Riferimento: articolo 1 comma 10 DL 33/20 e punti 6,7,8 dell’ordinanza regionale n.57 del 17 Maggio 2020

Molti genitori hanno problemi ad accompagnare direttamente i figli a riunione per questioni lavorative e li affiderebbero a genitori di altri bambini mentre molti ragazzi e/g verrebbero autonomamente non accompagnati. Si può fare?

Possiamo dire che i ragazzi possono muoversi in autonomia, con mezzi pubblici o con accompagnatore, ma con l’autocertificazione firmata dai genitori

Per i ragazzi accompagnati da altri genitori, si può fare se fanno parte dello stesso gruppo (intendiamo il gruppetto di lavoro che sia la sq o sestiglia…), se fanno parte di un altro gruppo, allora è meglio di no.

In prospettiva della riapertura delle sedi, cosa possiamo e dobbiamo fare?

  • Se le nostre sedi sono state chiuse e inutilizzate dall’inizio del Lock Down (inizio Marzo) sarà sufficiente una pulizia approfondita ed igienizzante, senza procedere a sanificazioni come per ambienti lavorativi.
  • Si avrà cura di mantenere gli ambienti puliti e igienizzati al termine di ogni uso
  • Si consiglia, comunque, di svolgere le riunioni all’aperto, con le accortezze già indicate (FAQ 1)

Posso utilizzare l'uniforme durante le attività di servizio (per esempio durante le celebrazioni)??

  • Il virus non è “di superficie” e se questa è stata igienizzata (ad esempio la panca prima dell’inizio della celebrazione) non ci sono problemi.
  • L’uniforme va comunque ben lavata alla fine del servizio, soprattutto il fazzolettone.

Considerando che nel documento del nazionale era specificato che la durata di un servizio non doveva superare le 5 ore consecutive, vale lo stesso limite per le riunioni di coca/staff?

  • Non c’è limite di orario alle riunioni tra adulti, nel rispetto delle distanze e dell’uso della mascherina per come chiarito nella FAQ1.
  • Diamo il suggerimento di cambiare frequentemente l’aria se le riunioni si svolgono al chiuso.

Per quanto riguarda gli RS, i servizi associativi che i ragazzi fanno durante l'anno possono essere ripresi? ( logicamente se le associazioni e luoghi dove andavano lo permettono )

  • I servizi che sono ripartiti sono legati all’emergenza COVID, ma se le Co.Ca ritengono di dover far riprendere ai propri RS anche altri servizi extrassociativi  possono farlo, previa sottoposizione agli stessi RS del modulo informativo pubblicato sul sito.
  • Sulla questione assicurativa occorrerebbe sapere se le associazioni hanno un’estensione della polizza anti-Covid. Attualmente la polizza Agesci non copre il rischio Covid quindi bisogna verificare che le associazioni in cui i ragazzi andrebbero a fare servizio hanno apposite polizze.

Il 22 Maggio è uscita una nuova ordinanza della regione Toscana, la numero 59, che dà la possibilità a guide escursionistiche, ambientali, alpine e turistiche di effettuare trekking di gruppo, come clan/noviziato, possiamo farle anche noi di 1 giorno?

L’ordinanza si riferisce espressamente all’attività delle guide turistiche, Alpine ambientali e accompagnatori turistici e quindi, crediamo, non possa applicarsi per le nostre attività educative. Se poi andate a vedere l’allegato 4, che è richiamato dal punto 8 dell’ordinanza e che regola le modalità di queste escursioni, verificherete che sono praticamente impossibili per le nostre attività. (http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5253216&nomeFile=Ordinanza_del_Presidente_n.59_del_22-05-2020-Allegato-4). Inoltre queste indicazioni non riguardano le attività ludico-ricreative nelle quali rientrano le attività scout.  

Pur rispettando tutte le distanze e attenzioni, i capi devono dormire con i ragazzi?

1) non c’è alcuna previsione specifica al riguardo nel DPCM, nelle ordinanze e nelle linee guida citati al punto 4.6 del vademecum;

2) le ore del sonno non sono ore di attività e quindi di per sé non sarebbe necessaria la presenza dell’adulto;

3) per il reparto, anche in considerazione della autonomia di squadriglia, il capo può non dormire coi ragazzi ma, ovviamente, può allontanarsi solo dopo che gli stessi sono a letto;

4) per il branco suggeriamo che il capo dorma insieme ai bambini o comunque sia loro vicino

I piccoli gruppi possono essere equiparati ai nuclei familiari, per potersi spostare con i pulmini?

No, Se si vogliono usare pullman o pulmini devono avere mascherina e usare i posti a scacchiera, come per i mezzi pubblici.

Documenti da scaricare

Titolo